Il testimone di Mosul: dopo l’Isis ora senza nulla contro il Covid

In queste ultime settimane in tutto in Medio Oriente i numeri del Coronavirus sono tornati a salire. Tra i Paesi più colpiti l’Iraq con oltre 500 vittime nell’ultima settimana. E Omar Mohammed – il «Mosul Eye» che di nascosto raccontava on line le barbarie dell’Isis durante l’occupazione – denuncia: «Da Baghdad niente test per noi, ma i casi sospetti qui sono ormai migliaia»
 

Iraq: università bloccate tra crisi e pandemia

Crescono i contagi in Iraq e il Paese – già compromesso da una crisi politica ed economica legata al crollo del prezzo del petrolio – teme la seconda ondata di Covid-19. Tra le categorie che pagano il prezzo più alto di questa situazione ci sono gli universitari costretti a fermare gli studi e a ritardare la ricerca di un lavoro in un Paese dove la disoccupazione giovanile è al 36 per cento
 
1 2 3 4 18