Rohingya, un anno dopo

Il 25 agosto 2017 si apriva la crisi al confine tra Myanmar e Bangladesh. Dodici mesi dopo la metà dell’intera popolazione rohingya vive tuttora in condizioni assai precarie la vita del profugo, con un sostegno internazionale che integra le scarse risorse e la buona volontà del governo di Dacca
 

Dal Kerala ferito le voci degli sfollati e della solidarietà

Il racconto di un ex studente del Pime dalla regione in cui le alluvioni hanno sommerso intere città, lasciando senza casa un milione di persone: «A casa mia stiamo ospitando due famiglie indù e una famiglia musulmana, non abbiamo mai vissuto un’esperienza del genere. L’altra faccia del dolore è un’esperienza stupenda di armonia e di amore. E da qui prego anche per le vittime del Ponte Morandi»
 

Nepal, la frontiera aperta della tratta

Secondo i più recenti dati dell’Unicef sarebbero 12mila i bambini nepalesi oggetto di tratta verso l’India, in maggioranza destinati al suo immenso mercato della prostituzione, in parte destinati al lavoro schiavo, a matrimoni e persino all’espianto di organi
 

India, assalto all’indù amico delle minoranze

L’ultima vittima della furia dei nazionalisti indù è un altro indù noto per il suo impegno in favore delle minoranze e del dialogo interreligioso. Nonostante il suo abito zafferano lo swami Agnivesh è stato aggredito da giovani legati al Bjp di Narendra Modi in quello stesso Stato del Jharkhand dove uno scandalo su un caso di traffico di adozioni è diventato un processo mediatico alle suore di Madre Teresa
 

Oltre il buio coi ragazzi di Than Luang

Sul dramma della Thailandia nel mondo buddhista in queste ore spopola un racconto di una visione che ricollega quanto sta accadendo nella grotta a un mito antico. Chi sorride di queste storie sbaglia. Non sono sufficienti, forse non sono vere, ma sono una realtà che impregna la vita di milioni di persone e condiziona il loro modo di vivere e di guardare a ciò che accade
 

«Liberamente vostro», padre Mella

Presentato a Hong Kong un documentario realizzato dal regista Kong King-chu sul missionario del Pime da più di quarant’anni è in prima linea nelle battaglie per i diritti nell’ex colonia britannica. Che nei giorni scorsi ha ricevuto anche l’onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana
 
1 2 3 4 23