A padre Sebastiano D’Ambra il Premio don Santoro

La diocesi di Roma ha deciso di istituire un premio nel nome di don Andrea Santoro, missionario fidei donum ucciso nel 2006 in Turchia. E il primo a essere premiato il prossimo 26 ottobre sarà padre Sebastiano D’Ambra, missionario del Pime, da 35 anni impegnato a Mindanao nel dialogo con l’islam attraverso il movimento Silsilah
 

Filippine, il dialogo interreligioso e i 500 anni di evangelizzazione

Padre Sebastiano D’Ambra – da anni impegnato a Mindanao per il dialogo tra cristiani e musulmani e responsabile per il dialogo interreligoso della Conferenza episcopale – spiega perché la Chiesa filippina ha scelto di dedicare a questo tema il 2020, anno che precede l’anniversario dell’evangelizzazione del Paese
 

Jolo, subito sangue sul Bangsamoro

La strage di oggi alle cattedrale giunge a due giorni dalla proclamazione ufficiale del risultato del referendum sulla regione autonoma del sud delle Filippine, a maggioranza musulmana, che doveva porre fine a un lungo conflitto. Padre Mollick, missionario del Pime a Zamboanga: «Preghiamo per la giustizia e una pace duratura nella quale la gente possa vivere nell’armonia e nel rispetto delle diversità»
 
1 2 3 4 8