India, nella pandemia la nuova casa del premier resta “essenziale”

Mentre il Paese attraversa una devastante seconda ondata di contagi da coronavirus, i lavori nel cantiere di Central Vista – volto alla costruzione delle residenze del primo ministro e del vicepresidente e di un nuovo Parlamento per un costo totale superiore a due miliardi di euro – non si ferma
 

Covid-19 in India, la catastrofe annunciata

In Occidente si fatica a comprendere quanto sta accadendo a New Delhi: la nuova ondata della pandemia sta assumendo proporzioni che sono quelle di un Paese da quasi 1,4 miliardi di abitanti. E da Mumbai si è estesa a tutto il subcontinente. Con ripercussioni anche internazionali per via del blocco delle esportazioni di vaccini per i Paesi del Sud del mondo, che dall’India avrebbero dovuto rifornirsi secondo il programma Covax
 

Gli incendi boschivi minacciano l’Himalaya

Nell’ultimo mese, gli incendi boschivi dell’Himalaya sono stati i più forti degli ultimi 15 anni. A preoccupare gli scienziati sono le emissioni record di carbonio. Nonostante il cambiamento climatico abbia intensificato la siccità, le autorità ritengono le comunità locali responsabili di aver causato la maggior parte degli incendi per scopi agricoli
 

India, il ritorno amaro dei lavoratori migranti

La pandemia costringe i lavoratori migranti indiani nel Golfo a tornare a casa. Più di 1,1 milioni di persone sono rientrate nello stato meridionale del Kerala negli ultimi 10 mesi. Rientrati dopo aver perso il lavoro devono ora forgiarsi un nuovo futuro in un contesto in cui altri 75 milioni di indiani sono scesi sotto la soglia di povertà 
 
1 2 3 4 15