Stati Uniti, il migrante espulso con il Coronavirus

In Guatemala uno dei casi di positività al Covid19 è un uomo imbarcato su un charter in Arizona il 26 marzo. Intanto 27000 «dreamers» – arrivati illegalmente come minori negli Usa e dunque a rischio di espulsione per la politica adottata da Trump – lavorano in prima linea negli ospedali americani tra i pazienti affetti dal virus
 

Trump triplica Tornillo, la «città» dei minori non accompagnati

Di fronte all’esplosione del problema – legato alla linea dura sui migranti illegali adottata dall’amministrazione, che scoraggia i parenti già negli Stati Uniti a farsene carico – salirà a 3800 posti letto la capienza del campo per i minori di El Paso, al confine con il Messico. Una vera e propria città di ragazzi tra i 13 e i 17 anni, bloccati sul confine in attesa di espulsione
 
1 2 3 4 5