Il Perù candida all’Oscar il film delle minoranze

Alla lista dei film stranieri candidati all’Oscar, si è aggiunto da poco “Wiñaypacha”, prima pellicola interamente girata in Aymara, una lingua usata da appena 2 milioni di persone. Il regista è Oscar Catacora, un trentenne peruviano al suo primo lungometraggio: non ha voluto attori e ha usato il nonno come protagonista per raccontare tradizioni e modi di vita di una popolazione delle Ande in via di estinzione
 

Anche il Kenya vola in orbita

Oggi il Kenya manda in orbita il suo primo satellite che si aggiunge a quelli spediti in cielo da appena altre cinque nazioni africane. Il Paese ha sviluppato le tecnologie necessarie a realizzare il veicolo spaziale direttamente all’Università di Nairobi e ha deciso di usare i dati raccolti dal satellite per migliorare l’agricoltura nazionale. Un progetto che potrebbe essere solo il primo di molti altri voli spaziali
 

Contro la censura resta solo il pop (e Spotify)

I servizi di musica in streaming come Spotify rimangono accessibili liberamente anche nei Paesi dove la censura colpisce stampa e tv. Ecco perché cinque giornalisti provenienti da altrettanti regimi anti democratici hanno messo in musica i loro articoli più scomodi e li hanno caricati online nella «Uncensored Playlist». «Almeno sulla radio clandestina – dicono in ritornello – non potete farci tacere»
 

Pechino e la crisi del sangue

Negli ospedali cinesi il sangue sta finendo dopo che le autorità hanno soppresso il sistema di donazioni familiari con il quale ogni paziente arruolava un parente per donare sangue per le operazioni. La decisione è stata presa per contrastare il mercato nero del sangue, ma le tempistiche d’adozione della misura fanno discutere
 

Seppelliscimi, amore mio

Siamo abituati a usare Whatsapp ma non certo per ragioni di vita o di morte, come invece succede in «Bury me, my love». Il videogame vincitore del Google Play Indie Games Contest, ispirato a una storia vera, costringe l’utente a mettersi nei panni di un marito siriano che – per aiutare la moglie ad affrontare un viaggio pieno d’insidie e permetterle di arrivare in Europa sana e salva – può solo scriverle in chat
 

La riscossa degli e-jeepney

Cinque anni dopo il tifone Haiyan che ha ucciso 6000 persone nelle Filippine, l’amministrazione di Tacloban ha regalato 45 bus elettrici al servizio pubblico locale. Un’iniziativa che facilita il movimento dalle periferie al centro ai tanti sfollati ancora in città ma anche un piccolo passo nella lotta all’inquinamento atmosferico in un luogo simbolo dei cambiamenti climatici
 
1 2 3 4 5