Tagle: «La mia esperienza nei movimenti popolari»

Il ricordo degli anni nelle Filippine quando «i nostri sogni erano cantati», il sostegno alle cooperative di agricoltori o alle donne disoccupate da giovane prete, il monito sui pericoli del salto dalla piazza alla politica: pubblichiamo la trascrizione di un intervento del prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei popoli tenuto qualche settimana fa a un convegno promosso dall’arcidiocesi di Milano su un tema che dal Myanmar all’America Latina oggi è quanto mai attuale
 

Runa, la figlia di Fukushima che non ha mai visto casa sua

Nata poche ore dopo lo tsunami che ha devastato la centrale nucleare, Runa Hoshiyama, non ha mai visto la sua casa nella città di Tomioka, a pochi chilometri dal luogo del disastro. A dieci anni di distanza Runa vive a Minami-Soma e inizia a fare domande sulla sua casa natale, come racconta un articolo dedicato alla sua storia dall’Asahi Shimbun, il principale quotidiano giapponese
 

La grande corsa al nucleare

Dieci anni dopo Fukushima nel mondo assistiamo a un boom di nuove centrali atomiche in costruzione. Non solo in Cina e in India: tra Asia, America Latina e Africa molti Paesi pianificano nuovi reattori, con l’idea che sia la strada per l’energia “pulita”. Unica eccezione la Germania che spegnerà i suoi 6 reattori nucleari entro fine 2022
 

«In comunione con il Myanmar»

Venerdì 12 marzo alle 20.30 webinar di preghiera e testimonianza con suor Ann Rosa Nu Tawng, simbolo della protesta, Ba Oo, diacono del Myanmar, padre Bernardo Cervellera e il cardinale Matteo Maria Zuppi
 

Myanmar: le parole della suora dietro all’immagine virale

L’agenzia cattolica thailandese LicasNews ha raccolto la testimonianza della suora inginocchiata davanti ai poliziotti in Myanmar, la cui foto ha fatto il giro del mondo. Aveva aperto ai feriti degli scontri la clinica che gestisce per la Chiesa: “Probabilmente ho fatto la figura della stupida, ma ho provato pietà per le persone: così ho deciso di restare e di morire se è necessario”. Intanto la polizia e l’esercito continuano ad aprire il fuoco sulla folla decine i morti
 
1 2 3 4 5 6 98