La pena di morte imposta ai Navajo

Negli Stati Uniti è fissata per mercoledì 26 in una prigione federale dell’Indiana l’esecuzione della pena di morte per Lezmond Mitchell, un nativo colpevole di un duplice omicidio avvenuto in una riserva dei Navajo nel 2001. Ma la tribù – a cui appartenevano anche le vittime – si batte per fermare questo esito: “Per noi la vita umana è sacra e non è lecito uccidere per vendetta”. E la famiglia delle vittime è d’accordo
 

Stati Uniti, il migrante espulso con il Coronavirus

In Guatemala uno dei casi di positività al Covid19 è un uomo imbarcato su un charter in Arizona il 26 marzo. Intanto 27000 «dreamers» – arrivati illegalmente come minori negli Usa e dunque a rischio di espulsione per la politica adottata da Trump – lavorano in prima linea negli ospedali americani tra i pazienti affetti dal virus
 

Disegni dal confine

La foto di padre e figlia inghiottiti dal Rio Grande non è l’unica immagine del dramma dei migranti al confine Usa-Messico. A Tucson nel centro di accoglienza ricavato nell’ex monastero benedettino il laboratorio di arte terapia – gestito da volontari legati alla Chiesa cattolica – permette ai piccoli migranti di esprimersi e ai visitatori di capire a colpo d’occhio i drammi vissuti da chi supera il confine
 
1 2 3