Vaccini: il G7 e «gli avanzi» ai Paesi poveri

La discussione di ieri tra i Paesi più industrializzati non è andata oltre un aumento dei fondi per l’acquisto di dosi che non si sa quando arriveranno davvero. Intanto i dati dicono che su 200 milioni di dosi il 45% è stato iniettato nei Paesi del G7, che contano appena il 10% della popolazione globale. Mentre al WTO resta il muro sulla questione della condivisione dei brevetti
 

Vaccini per tutti: quali ingiustizie da risolvere?

Il Sudafrica costretto a pagare lo stesso vaccino anti Covid-19 più del doppio dell’Europa. La sproporzione tra i fondi pubblici investiti per la ricerca e i brevetti mantenuti nelle mani di poche aziende private. La battaglia per aumentare davvero su scala globale la produzione. Il dialogo con Nicoletta Dentico per capire le sfide di giustizia che la pandemia porta con sé
 
1 2